Seguici su

Home / Comunicazione / News / 
Festival delle Periferie
imgDettaglio
Festival delle Periferie
25/10/2019

Festival delle periferie: Bari,  presentati i risultati del progetto “Il Favoloso Mondo” per un modello pedagogico nuovo.
Questo consiste nell’aggiungere al ‘Metodo Montessori’ la cultura neoumanista la quale dà importanza alle competenze emotive dei bambini”, che si sviluppano anche attraverso la preghiera e la meditazione. Così Stefania Monopoli, coordinatrice del progetto “Il Favoloso Mondo”, presenta il Festival delle periferie, organizzato dalla Fondazione Giovanni Paolo II onlus di Bari. I lavori saranno aperti presso la sede della Fondazione domani, venerdì 25 ottobre, alle 9, dal convegno “Verso la comunità educante. Genitori e figli: tra competenza e consapevolezza”. Interverranno, tra gli altri, mons. Nicola Bonerba, presidente della Fondazione, Paolo Spinelli, presidente Fondazione Puglia – Impresa sociale “Con i Bambini”, e Ludovico Abbaticchio, garante dei minori per il Consiglio regionale pugliese. Fino al 27 ottobre si terranno convegni, seminari, proiezioni di film. Il progetto “Il Favoloso Mondo” è stato avviato lo scorso anno dalla Fondazione, che è promossa dall’arcidiocesi di Bari-Bitonto. Il progetto coinvolge bambini da 0 a 6 anni e comprende anche la pratica circense, “disciplina che serve a sviluppare la fiducia in se stessi e negli altri”, dice Monopoli, secondo la quale “lavorando sulla genitorialità consapevole” si realizza la migliore forma di prevenzione per la serenità dei bambini.

Alla presentazione il garante Abbaticchio che dichiara: 
Essere genitori è importante soprattutto se si ha il senso fondamentale della responsabilità. Tutti i bambini come gli adulti hanno dei limiti. Gli stimoli a superare i limiti passano dall’umiltà e dalla voglia del confronto. Gioco, rispetto, salute, ambiente, alimentazione, rispetto dell’altro sono alcuni dei mezzi per creare nel bambino lo “star bene”.

torna all'inizio del contenuto